Se ti piace il mio blog clicca qui

lunedì 15 dicembre 2014

Pandoro con farina Kamut e olio extravergine di oliva



Pandoro con farina Kamut e olio extravergine di oliva


©http://nuvoledifarina.blogspot.it Sotto le feste ci si divide in genere in due fazioni i pro-panettone e i pro-pandoro , a me piacciono entrambi questi dolci ma se proprio devo dare una preferenza propendo più per il pandoro, ma quello semplice semplice, senza glasse o cioccolato fuso sopra, senza farcia... insomma il modello base, quello che dalle grandi aziende produttrici sembra essere sempre più snobbato. Un'altra mia grande passione è l'olio extravergine di oliva, sarà perché sono cresciuta in una famiglia che questo olio lo produce e lo usa da sempre ma lo sto utilizzando sempre più spesso anche in quelle ricette dove si pensa non ci dovrebbe proprio stare e per ora non sono rimasta mai delusa. La farina di questo pandoro poi è una farina speciale, è una farina Kamut per cui ad alto contenuto proteico ma senza un glutine tenace.
Il pandoro che ho ottenuto è un buonissimo e soffice pandoro, ha lievitato tra frigorifero e fuori per circa 70 h, delicatamente profumato di limone e diverso dal solito, merita di essere provato almeno una volta!







Ingredienti per un pandoro da 750 gr:


500 gr di farina Kamut
170 ml di olio extravergine di oliva
100 gr di zucchero
50 ml di acqua tiepida
6 gr di lievito di birra
6 tuorli d'uovo
la scorza grattugiata di un limone

Procedimento:


Riattiviamo il lievito di birra nell'acqua tiepida con l'aggiunta di un cucchiaino di zucchero per circa 10 minuti. Quindi prepariamo un lievitino setacciando 100 gr dalla farina totale e aggiungendo a questa il lievito riattivato, lasciamo che  il panetto raddoppi il suo volume in un logo caldo e al lontano dalle correnti d'aria.
Setacciamo su un piano da lavoro il resto della farina, apriamo a fontana e aggiungiamo lo zucchero, la scorza del limone, i 6 tuorli d'uovo e il lievitino e impastiamo aggiungendo l'olio extravergine di oliva poco alla volta. Formiamo una palla, incidiamola a croce e mettiamola in una ciotola, coprendo con un canovaccio, quindi mettiamo tutto nel piano basso del frigorifero a lievitare per 60 h. Trascorso questo tempo, togliamo l'impasto dal frigorifero, lavoriamolo appena scaldandolo col calore delle mani e mettiamolo all'interno di uno stampo per pandoro precedentemente imburrato e infarinato. Facciamo lievitare finché non raggiunge il bordo dello stampo, quindi cuociamo in forno preriscaldato a 200° per 10 minuti, poi proseguiamo a 180° per circa 30 minuti.
Solo quando il pandoro sarà freddo potrà essere sformato e decorato con zucchero a velo.


Con questa ricetta partecipo al contest Blogger love qb di molino Grassi e Impastando si impara:


giovedì 11 dicembre 2014

Ciambelline all'olio d'oliva con mandarino e uvetta



Ciambelline all'olio d'oliva con mandarino e uvetta


©http://nuvoledifarina.blogspot.it Si avvicinano sempre più le festività natalizie ed è bene pensare anche alla merenda o colazione dei bambini d tutte le età, io per il mio piccolo ho preparato questi biscottini da gustare con una tazza di latte mordendoli o semplicemente inzuppandoli. sono davvero superveloci da fare per cui non ci sono scuse per non prepararli, non hanno derivati del latte e al posto del burro ho messo un italianissimo olio extravergine di oliva. Non ci sono liquori nemmeno per l'ammollo delle uvette che ho fatto con il succo dei mandarini e il colore giallo è dato dalla buccia di questi frutti tritata finemente unita all'impasto. Fare i cordoncini per le ciambelline e dare la forma a questi biscottini è facilissimo e può essere usato come un gioco per far divertire e avvicinare al tempo stesso alla cucina i più piccoli.


ciambelle con olio extravergine di olia, mandarini e uvette


Ingredienti per due teglie di ciambelline:


250 gr di farina 00
80 gr di uvetta
50 gr di zucchero
50 gr di olio extravergine di oliva
il succo di 2 mandarini
la buccia intera tritata finemente di 4 mandarini
1 uovo leggermente battuto
1 cucchiaino di lievito per dolci

Procedimento:

Ammolliamo per almeno 15 minuti l'uvetta bel succo dei mandarini. Frulliamo le scorze di tutti i mandarini. Setacciamo sul piano da lavoro la farina assieme al lievito e formiamo la fontana, al suo interno mettiamo lo zucchero e la scorza dei mandarini frullata finemente, uniamo le uvette con tutto il succo dei mandarini e l'uovo e iniziamo a impastare versando l'olio extravergine di oliva poco alla volta.
Dall'impasto formiamo un panetto e da questo iniziamo a filare i cordoncini per creare le nostre ciambelline, io le ho fatte molto piccole a prova di mano di bambino. Disponiamole su una teglia e facciamo cuocere in forno preriscaldato a 80° per circa 12-15 minuti.

Un gusto semplice e senza artificiosità, l'ideale per merende sane a tutte le età.

martedì 9 dicembre 2014

Fettuccine con le fave al pecorino



Fettuccine con le fave al pecorino


©http://nuvoledifarina.blogspot.it Le fave sono molto versatili e in cucina possono essere usate per tantissime preparazioni; tra i legumi le fave sono le migliori per chi deve eseguire un regime di dieta in quanto poco caloriche ma al contempo molto nutrienti, ed essendo ricchissime di ferro sono davvero la verdura ideale per bambini svezzati e ragazzi che hanno esigenze nutrizionali molto maggiori rispetto ad un adulto. 
Le fave, si sa, sono una verdura prettamente primaverile, ma per fortuna è possibile sempre trovarle in vendita in supermercato. Io uso spessissimo sia per me che per il mio bimbo le fave Bonduelle cotte al vapore sia perché la pratica lattina mi consente di avere la giusta dose a disposizione sia perché le fave sono cotte al vapore, una modalità che consente a questi legumi di conservare al meglio tutti gli elementi nutritivi che possiedono. 
Essendo una verdure con un sapore abbastanza deciso le fave non sempre sono apprezzate da tutti, specialmente dai più piccoli, ma ci sono dei trucchetti con cui inserirle nell’alimentazione, uno di questi è quello che presento io: ovvero farne fettuccine. Le fettuccine sono un formato di pasta fresca nelle tavole italiane raramente manca, io ho inserito le fave cotte al vapore nell’impasto ottenendo così una pasta dal gusto davvero straordinario, con un tenue colore verde e davvero nutrienti. Essendo un piatto già ricco d suo non ho voluto appesantire con sughi e condimenti troppo corposi, ma ho semplicemente saltato le mie fettuccine in olio extravergine d’oliva e mantecato con del buonissimo pecorino romano; per chi ama il gusto piccantino si può riscaldare l’olio con un pezzetto di peperoncino, che andrà tolto prima di tuffare in padella le fettuccine.



legumi



Ingredienti per due persone:



200 gr di farina + q.b. per la lavorazione sul piano
100 gr di fave al vapore
1 uovo
Un pizzico di sale
Pecorino romano grattugiato
Un pezzetto di peperoncino piccante (facoltativo)

Procedimento:



Disponiamo su un piano da lavoro la farina a fontana, al centro mettiamo l’uovo e le fave al vapore frullate, aggiungiamo un pizzico di sale e iniziamo ad impastare battendo l’uovo con una forchetta e incamerando pian piano fave e farina; come diventerà difficoltoso impastare con la forchetta iniziamo a lavorare la pasta con le mani. Formiamo quindi una palla che lasceremo riposare per almeno 20 minuti. 
Trascorso questo tempo, tiriamo la nostra sfoglia col mattarello, lasciandola più o meno spessa a seconda dei nostri gusti e lasciamola riposare ancora un 15 minuti. Arrotoliamo quindi la sfoglia e iniziamo a tagliare i rotolini di pasta, srotolandoli avremo le nostre fettuccine. 
Mettiamo a bollire abbondante acqua salata, facciamo cuocere per circa 5 minuti le nostre fettuccine, poi scoliamole e tuffiamole in una padella salta pasta in cui avremo fatto scaldare dell’ottimo olio extravergine di oliva e, se ci piace, un pezzetto di peperoncino piccante. Aggiungiamo abbondante pecorino romano grattugiato e facciamo saltare finché questo si è completamente fuso. Impiattiamo subito cospargendo le fettuccine con altro pecorino. 
E’ un piatto goloso per portare in tavola non la solita pasta fresca, ma una pasta molto nutriente.




Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...