Se ti piace il mio blog clicca qui

giovedì 19 maggio 2016

Marmellata di fragole



Marmellata di fragole


©http://nuvoledifarina.blogspot.it L'appuntamento di Cucina e territorio di casa nostra in piena primavera non poteva non rendere omaggio alla frutta che inizia proprio con questa stagione ad arricchire i menù di tutte le tavole. Ho già scritto molte ricette tipiche del Friuli Venezia Giulia a base di frutta ma questa volta nella mia ricerca sono rimasta colpita dalla marmellata di fragole proposta dal libro della Valli "Cucina del Friuli" e ho provato a farla. 
Ho scoperto così che in regione, e specialmente nel medio-basso friuli, esiste una bella produzione di fragole anche se ancora non molto sviluppata e che ogni anno viene organizzata una sorta di concorso delle fragole per poter promuovere il prodotto locale.
Se venite in Friuli Venezia giulia e cercate fragole troverete le cultivar  ANTEA, ELSANTA, CLERY, AROSA e si sta introducendo anche la JOLY.  
La ricetta è semplicissima da fare e arricchirà di sicuro di colore e bontà le nostre colazioni








Ingredienti per un vasetto di marmellata:


500 gr di fragole (io cultivar Arosa)
425 gr di zucchero
la punta di un cucchiaino di semi di vaniglia

Procedimento:


Laviamo e tagliamo a tocchetti le fragole; mettiamole in un pentolino assieme allo zucchero, mescoliamo e portiamo sul fuoco a fiamma bassa.
Lasciamo cuocere per circa 2 ore, mescolando spesso per evitare che si tacchi alla pentola.
Conserviamo in un barattolo sterilizzato.

Qui le ricette delle mie compagne di avventura:






Toscana: "Buccellato di mele e noci"
Lazio: a mela d’Adamo 
Puglia - Le pastatelle 
Liguria - Mescolanza di gelati con la frutta fresca - Paciugo
Lombardia - Tùrta cui piri - Torta con le pere
Marche - Crescia con le mele
Sardegna - Confettura di fragole e altre chiacchiere
Campania- Torta di mele annurche
Basilicata- Insalata di arance alla materana 


martedì 19 gennaio 2016

Uova al funghetto



Uova al funghetto


©http://nuvoledifarina.blogspot.it Ritorno al blog dopo un periodo piuttosto lunghetto di inattività, ritorno con l'appuntamento di cucina regionale, con una ricetta poco impegnativa ma tanto golosa e dai sapori antichi. Questo mese trattiamo ricette con le uova, uno degli ingredienti principali della cucina di una volta. Avendo proposto già tani piatti a base di uova della cucina del Friuli Venezia Giulia mi sono affidata ad internet e ho trovato una ricetta veloce da fare e adatta anche ai più piccoli: le uova al funghetto, piatto presente anche in altre regioni della nostra Italia proprio perché fatto con semplici ingredienti della vita contadina.




Ingredienti a persona:



1 uovo
40 gr di passata di pomodoro
1/4 di cipolla
1 spicchio di aglio
prezzemolo
sale, pepe
olio extravergine di oliva

Procedimento:


Facciamo rassodare l'uovo in acqua salata per 10 minuti, poi tuffiamolo in acqua fredda, sbucciamolo e lasciamolo da parte.
Tagliamo sottilmente la cipolla, l'aglio e il prezzemolo e facciamoli soffriggere in una padella. Aggiungiamo la passata di pomodoro, regoliamo di sale e pepe, e lasciamo cuocere per un paio di minuti.
Nel frattempo tagliamo l'uovo a meta e mettiamolo, facendo attenzione a non romperlo, nella padella; lasciamo insaporire per circa 5 minuti e il piatto è pronto. 
Assolutamente da accompagnare con del buon pane casereccio per fare scarpetta e un buon bicchiere di rosso


Se volete scoprire tutte le ricette dell'appuntamento regionale con "cucina e territorio di casa nostra" vi invito a cliccare sulla nostra pagina FB e a visitarci sui nostri blog

SILVIA (Lazio) http://www.acquaefarina-sississima.com/2016/01/cucina-del-lazio-frittata-con-il-lesso.html
ALESSANDRA (Puglia) Frittata classica barese http://www.isognatoridicucinaenuvole.it/2016/01/frittata-classica-barese.html
ILENIA (Toscana ) Acquacotta maremmana http://www.senticheprofumino.ifood.it/2016/01/acquacotta-maremmana-ricetta-povera-tradizionale-toscana.html
PAOLA (Campania) http://cioccolatoamaro-paola.blogspot.com/2016/01/trippa-di-uova-per-cucina-e-territorio.html
CARLA (Lombardia) Fritàdine Ludesàne - Frittadine Lodigiane
GIOVANNA (Calabria)  http://www.pastaenonsolo.it/carne-di-maiale-e-uova-2


giovedì 19 novembre 2015

Focaccia di zucca - pete di cavocie



Focaccia di zucca - pete di cavòcie


©http://nuvoledifarina.blogspot.it L'orto di novembre è pieno di tante prelibatezze che possono accompagnarci sulla tavola in ogni portata del menù, ed è proprio a questo orto che noi del gruppo di cucina regionale "cucina e territorio di casa nostra " vogliamo rendere omaggio. Io ho deciso di preparare un dolce goloso per la colazione o per uno spuntino, la ricetta è quella della focaccia di zucca presente nel libro "La cucina del Friuli" di E. Valli pag. 240; nonostante il nome, non si tratta di un impasto a lunga lievitazione bensì di un classico dolce ma che prende il nome di focaccia perché non cresce molto in cottura.
La sua preparazione è un pò lunghetta perché la zucca è impegnativa da pulire, ma merita davvero assaggiarlo; unico mio appunto: la prossima volta lo proverò con meno zucchero, la quantità citata nella ricetta per me da un gusto troppo dolce.





Ingredienti per una teglia 20x20 cm:


600 gr di zucca
250 gr di farina
250 gr di zucchero
150 gr di burro fuso
100 gr di latte
100 gr di uvetta
2 uova
2 cucchiai di pangrattato
1/2 bustina di lievito per dolci
1 arancia (buccia e succo)

Procedimento:


Sbucciamo la zucca e facciamola appassire per 8 minuti in microonde alla massima potenza, poi ancora calda setacciamola eliminando la maggior parte dell'acqua che rilascerà.
Mettiamo la zucca in una ciotola e lavoriamola con il burro fuso, la farina; aggiungiamo i tuorli lavorati con lo zucchero, poi il latte, il lievito setacciato, l'uvetta e il succo e la buccia grattugiata di un'arancia. Una volta amalgamati questi ingredienti aggiungiamo all'impasto due cucchiai di pangrattato e gli albumi montati a neve ben ferma.
Versiamo l'impasto in una teglia da 20 cm di diametro e cuociamo in forno pre-riscaldato a 200°C per 35 minuti.


Se siete curiosi di scoprire nelle altre regioni che piatti dell'orto di novembre si portano in tavola andate a curiosare qui:





Alessandra: Terrina di patate, cipolle e cardoncelli
Silvia: riso e indivia
Nadina: Pasta con cavolfiore alla Lucana
Giovanna: Broccoli affogati
Paola: frittelle di cavolfiore
Carla: Versin in Criculon - Verze al Burro
Patrizia: Coste o Agei al Pomodoro
Ilenia : Crema di Porri





Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...