Se ti piace il mio blog clicca qui

lunedì 4 agosto 2014

Aceto di mele homemade



Aceto di mele homemade


©http://nuvoledifarina.blogspot.it In periodo di crisi riuscire a risparmiare su ciò che usiamo nella vita quotidiana diventa fondamentale. Molte sono le cose che possono essere autoprodotte e molte di queste sono anche facilissime da preparare. E’ sempre più “di moda” utilizzare gli aceti nelle preparazioni culinarie non solo come condimento ma come ingrediente principe e negli ultimi anni aceti più particolari, dal gusto più delicato e fruttato stanno prendendo sempre più piede; il costo di questi aceti è notevolmente più alto rispetto al tradizionale aceto di vino ma autoproducendoli il costo diventa infinitamente minore e la consapevolezza di portare in tavola qualcosa di sano è infinitamente maggiore. Io ne ho prodotti già diversi, ma questo è il più economico di tutti perché fatto con gli scarti delle mele ovvero torsoli e bucce; oltre questo serve un barattolo di vetro, una garza e l’acqua di rubinetto.






Ingredienti:


bucce e torsoli di mele
acqua di rubinetto

Procedimento:



Si inizia raccogliendo gli scarti, mettendoli in un barattolo che andrà coperto con una garza per evitare che i moscerini vadano all’interno. Questi pezzi di frutta andranno lasciati così all’aria finché non iniziano a diventare ambrati, in genere occorrono circa 3 giorni (foto1) in cui noi non dovremo fare nulla se non attendere. Una volta che i pezzi di mela si sono scuriti si aggiunge acqua di rubinetto; per un aceto più delicato bastano 700 ml di acqua per gli scarti di 4 mele, per un aceto più intenso si può diminuire la quantità di acqua ricordando comunque che il liquido deve comunque essere in una quantità tale da coprire la frutta (foto 2). Ora non resta che chiudere di nuovo il barattolo e trasferirlo in un posto al buio e aspettare controllando ogni giorno che si formi la schiumetta, indicatore del processo di acetificazione in corso (foto 3); non appena questa si forma, senza agitare il barattolo e con l’aiuto di un cucchiaio rimuoviamola delicatamente. Si dovrà ripetere questo processo per 30 giorni e più si andrà avanti e più la schiumetta diventerà corposa; al termine del processo di acetificazione sarà ben visibile la madre (foto 4). Trascorsi i 30 giorni l’aceto di mele è pronto per essere filtrato, imbottigliato e usato come più ci piace.



mercoledì 30 luglio 2014

Omogeneizzato ciliegia - pesca



Omogeneizzato ciliegia - pesca


©http://nuvoledifarina.blogspot.it Oggi una ricetta per i più piccoli ma che può diventare adatta anche ai grandi di ogni età, sia come spuntino di metà mattina sia come base per una buona marmellata di frutti misti. Per questa marmellata ho scelto due frutti di stagione: le ciliegie e la pesca; combinati assieme danno un omogeneizzato dal bellissimo colore rosso e si sa che i bimbi sono più attratti da tutto ciò che è colorato e allegro, il gusto è buonissimo. Essendo per bambini piccoli, qui non ci sono zuccheri aggiunti e il gusto che potranno assaporare è solo quello della frutta. in base all'età dei bimbi la frutta potrà essere più o meno omogeneizzata.





Ingredienti per 3 vasetti:



200 gr di ciliegie
2 pesche
150 ml di acqua adatta ai bambini

Procedimento:



Laviamo tutta la frutta con abbondante acqua; snoccioliamo le ciliegie, sbucciamo le pesche e tagliamo queste ultime a tocchetti. Mettiamo in un pentolino o nel boccale del babymeal assieme all'acqua e facciamo cuocere per 20 minuti (nel babymeal bottone verde con timer a 20 minuti). Appena cotta la frutta frulliamola con pale omogenizzatrici per 30 secondi (nel babymeal tasto centrale per 30 secondi a potenza 4) e versiamo in barattoli sterilizzati in precedenza.
Conserviamo i vasetti in frigo per non più di 3 giorni, oppure in congelatore per non più di un mese.



lunedì 28 luglio 2014

Minestra estiva con piselli e quadrucci all'uovo



Minestra estiva con piselli e quadrucci all'uovo


©http://nuvoledifarina.blogspot.it E' questa un'estate un pò anomala che ci permette di godere sia di piatti  freddi che di verdure estive ma anche di piatti un pò più caldi. In un clima così un bel piatto di minestra si inserisce proprio bene, poi una minestra allegra e colorata stuzzica davvero l'appetito e ci aiuta a reintegrare tante sostanze nutritive essenziali per il nostro organismo. Nella mia minestra ci sono tante buonissime verdure  e il brodo è fatto con i baccelli dei piselli, tanto per non buttare nulla e sfruttate a piene mani quello che la natura ci da; è una minestra che in famiglia va bene per tutti, grandi e piccini.






Ingredienti per 4 persone

Per i quadrucci all'uovo:


400 gr di farina 00
4 uova

Procedimento:



Disponiamo la farina a fontana su una spianatoia; al centro rompiamo le uova, iniziare a impastiamo battendo le uova con la forchetta incamerando un pò alla volta la farina, quando non si riesce più con la forchetta impastiamo con le mani. Formiamo una palla e lasciamola riposare per un'oretta. Trascorso questo tempo riprendiamo la pasta, tiriamo una sfoglia di 0,5 mm con il mattarello, arrotoliamola dal lato più lungo e tagliamo a rotelline poi ciascuna rotellina tagliamola in senso perpendicolare alla sua lunghezza per formare i quadrucci.

Per il brodo vegetale:


500 gr di piselli con il baccello
2 carote
2 coste di sedano
3 cipollotti
2 litri di acqua
un ciuffo di prezzemolo
ale, pepe
olio extravergine di oliva

Procedimento



Raschiamo le carote e tagliamole a tocchetti, affettiamo sottilmente le cipolle e a dadolini il sedano dopo aver tolto i suoi filamenti. Sgusciamo i piselli e teniamo da parte 20 baccelli. Prendiamo una pentola e mettiamo sul fuoco 2 litri di acqua, aggiungiamo le verdure tagliate, i baccelli, il prezzemolo, il sale e il pepe e lasciamo cuocere per circa 50 minuti a fiamma bassa.

Prepariamo la minestra:



Togliamo il brodo dal fuoco e togliamo i baccelli, rimettiamo sul fuoco e portiamo a bollore, quindi aggiungiamo i quadrucci e facciamoli cuocere per 5 minuti. Serviamo con un filo di olio extravergine di oliva messo a crudo su ogni piatto.



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...