Se ti piace il mio blog clicca qui

venerdì 6 maggio 2011

Pizza rossa ricca

Benché in tutto il mondo si mangi pizza, è universalmente noto che questo piatto è stato sfornato per la prima volta in una cucina italiana ed ha origine antichissime; infatti anche se la pizza così come la conosciamo sembra essere di origine napoletana, il suo antenato più diretto è la offa dei Romani, una piccola focaccia di farro considerata così sacra da essere usata dai sacerdoti come cibo votivo per gli dei.
Quando ero piccola almeno una volta a settimana si faceva pizza, e quando si decideva di mangiarla a casa dei nonni, allora tutti ci preparavamo a gustare quella di mia nonna Adelaide che benché fosse lontana anni luce dalla sacralità della offa aveva un odore e un sapore che erano un qualcosa di divino, la sua era una pizza rossa ricca di tanti ingredienti che saziava tutti i gusti e tutte le pance, fragrante nell'impasto e filante nel condimento; ed ecco la ricetta, si inzia con preparae l'impasto:

1 Kg di farina (oppure 800gr di farina +200 gr di semolino se si vole una pasta più croccante)
20 gr di lievito di birra
500 gr di acqua tiepida (la dose di acqua può variare in base alla farina usata)
50 gr di olio di oliva
2 cucchiai di zucchero
2 cucchiai di sale
Intiepidire l'acqua, prenderne un bicchiere e scioglierci 1 cucchiaio di zucchero, poi aggiungerci il lievito di birra e lasciarlo sciogliere per circa 10 minuti (chi usa il granulare deve attenersi ovviamente alle istruzioni indicate sulla confezione). In un piano da lavoro disporre a fontana la farina (o la farina con il semolino), mettere al centro lo zucchero, l'olio e il sale e iniziare ad impastare; aggiungere poi il lievito e il resto dell'acqua un goccio alla volta. formare una palla e mettere alievitare in luogo caldo per due ore. Terminat il tempo riprendere la pasta e trasferirla su una piano di lavoro infarinato, stenderla bene e metterla su una teglia oliata a lievitare ancora per un'ora.

Nel frattempo si prepara il condimento:

2 cipolle
2 barattoli di pelati
10 acciughe sottolio
10 carciofi sottolio
50 gr di salame piccante
200 gr di pecorino primo sale a fettine (o altro formaggio a pasta morbida)
pecorino grattuggiato
olio di oliva
origano, pane grattuggiato
In un tegame in cui è stato messo un filo di olio soffriggere le cipolle, poi aggiungere le acciughe e lasciarle sciogliere, per ultimo unire i pelati e un goccio di acqua, regolare di sale e pepe e cuocere per 15 minuti aggiungendo acqua se ce ne dovesse essere bisogno.


Accendere il forno e portarlo a 200°C. Riprendere la nostra teglia con la pizza stesa e lievitata e fare uno strato di pecorino primo sale o del formaggio morbido che si è scelto, distribuirci sopra i carciofini tagliati a pezzetti e le fettine di salame piccante; ricoprire il tutto con la salsa di pomodori preparata e cospargere con l'origano. Distribuire poi sopra la pizza abbondante pecorino grattuggiato e un pugno di pane grattuggiato. Mettere in forno e cuocere per 15-20 minuti.


3 commenti:

  1. bellissima e buona, mamma mia pure il salame piccante...pensa quando la farai con il lievito madre? un abbraccio....

    RispondiElimina
  2. Ciao Stefania, grazie della visita che ricambio con piacere...complimenti per questa pizza, mio marito adora quella col salame! A presto.

    RispondiElimina
  3. Bellissima la Pizza, ti è venuta fantastica!! Con il salame piccante!!! Bravissima cara!!
    Un abbraccio, Maria Luisa.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...