Se ti piace il mio blog clicca qui

giovedì 24 novembre 2011

La coccinella è un pezzo di pane...ai cereali

"Occhi neri come caffè
bocca che più grande non c'è
Alta mezzo metro e non più

Coccinella sei tenera tu
Sei fratelli per compagnia
cani e gatti a casa tua
non stai ferma un attimo mai
Coccinella che libera vai, vai, vai
Coccinella, prepotente un po' di più
Coccinella, vinci sempre tu!
Coccinella, chi non è d'accordo guai
Coccinella, che vulcano sei!
Quanti batticuori però
quanti sogni a cui dire di no "

©http://nuvoledifarina.blogspot.com. Chi si ricorda questa canzone? E' la sigla di un vecchissimo cartone animato intitolato Coccinella, la storia di una bambina orfana che affronta con spensieratezza la vita e scopre di volta in volta grazie all'aiuto dei suoi 6 fratelli come ci si deve compartare e quali sono i valori della vita. I cartoni che vedevo io erano molto differenti da quelli che ci sono ora, con il sorriso ti insegnavano qualcosa...
Ultimamente, grazie anche al contest di Tiziana, sto cercando di fare pani e dolcini che possano invogliare i bimbi a una merenda un più sana e visto che i piccoli sono quelli più bombardati dalla pubblicità, possiamo sfruttare la tecnica pubblicitaria a nostro favore: una bella canzoncina accattivante per bambini e un qualcosa da mangiare che ricordi la canzoncina; ovviamente il discorso vale anche per i grandi, perché l'impatto visivo e auditivo ha effetto anche su noi. Io finora ho preparato: maialini, coccodrillo e farfalla, tutti animaletti associati a canzoncine; oggi ho preparato una coccinella, in omaggio al personaggio del cartone. Farlo è molto più semplice di quanto sembri e non è necessario avere chissà che manualità; il risultato è comunque di effetto scenico...almeno per me. Chissà se a un bambino sarebbe piaciuto come a noi qui in casa? Ma ecco foto e ricetta:


Per fare una coccinella occorrono

500 gr di  farina ai cereali (io farina ai cereali di Molino Chiavazza)
300 gr di latte tiepido
70 gr di burro fuso
30 gr di zucchero
10 gr di sale
1 bustina di lievito disidratato (o un cubetto di lievito di birra fresco)
semi di papavero
Sciogliamo il burro a bagnomaria e facciamo intiepidire il latte, a seconda del lievito usato si può prelevare un mezzo bicchiere da questo latte per la riattivazione che non deve andare oltre i 10 minuti.  Mettiamo la farina in una ciotola, aggiungiamo lo zucchero e, in un angolino, il sale; dalla parte opposta rispetto al sale versiamo il lievito, poi uniamo il burro e il latte ( questo va aggiunto sempre poco alla volta perché a seconda della farina usata ne potrà servire di più o di meno); iniziamo a impastare con le mani (ma si può fare anche in impastatrice) fino ad ottenere un bel panetto compatto che lasceremo lievitare per 90 minuti al caldo, io ho coperto la mia ciotola con un canovaccio umido e ho messo a lievitare in forno a microonde spento.
Riprendiamo il lievitato e tiriamo la pasta con il mattarello su un piano da lavoro infarinato, prendiamo i lati e ripieghiamoli su se stessi come per chiudere a pacco e schiacciamo con il mattarello, ripetiamo l'operazione un paio di volte, poi riformiamo una palla. Da questa palla andremo a staccare 6 pezzetti da 18 gr circa di pane, un pezzetto da 20 gr, 2 pezzetti da 7 gr e un pezzetto da 25 gr, la pasta rimasta modelliamola a forma ovale;  iniziamo con i 6 pezzetti uguali che andremo a modellare a bastoncino e saranno le zampine, disponiamo queste sulla teglia rivestita di carta forno (io la riutilizzabile di Tescoma). Prendiamo la pasta rimasta a forma di ovale e mettiamola sopra le zampine, se fosse necessario modelliamo di nuovo con le mani. 
Il pezzo da 20 gr servirà per fare la testa, per cui lo modelliamo a pallina e schiacchiamo la parte sotto, attacchiamo anche questa al resto del corpo usando se necessario un po' di acqua per inumidire le parti da attaccare. 
I due pezzetti da 7 gr servono per fare le antennine, li impasteremo per formare due bastoncini con una estremità un po' più spessa a cui daremo la forma di una pallina; li andremo ad attaccare alla testa premendo bene per fondere i bordi.  
Con il pezzo da 25 gr formeremo le alucce procedendo in questa maniera: con un mattarello schiacchiamo la pasta dandogli una forma simile al corpo della coccinella, questa sfoglia infatti andrà sopra ma non deve ricoprire interamente il corpo. Tagliamo dei buchi con un taglia pasta rotondo e posizioniamo le ali sopra al corpo della coccinella. Nei buchi vuoti ricreiamo il nero dei pallini usando dei semini di papavero. sul musetto facciamo gli occhi della coccinella con due bacche di ginepro.
Procediamo adesso a sistemare dei pezzi di carta stagnola in alcuni punti delicati: ne metteremo uno tra le antenne e il resto del corpo, in modo che in cottura queste parti non si fondano, e ne metteremo altri due pezzi sotto le antenne per creare un sostegno e non farle afflosciare. Un altro pezzo di carta stagnola si può mettere sotto le ali per simulare l'imminente volo. E siamo pronti per mettere in forno, dovremmo avere questa situazione:




La coccinella deve cuocere in forno preriscaldato a 180°C per circa 30 minuti; il pane che ne viene è molto morbido e profumato. Da provare! Ecco altre due immagini della coccinella finita e adagiata su tovaglietta Greengate:




72 commenti:

  1. Buongiorno carissima!
    Ma quante belle idee e canzoncine in questo periodo :-)
    Sei davvero davvero davvero brava Stefania!
    Un bacione

    RispondiElimina
  2. Stefy, questa coccinella è bellissimaaaaaa....ma come ti vengono queste idee? sei davvero creativa , e hai una grande manualità....perchè oltre all'idea sei davvero brava nella realizzazione!!! posso tenermela come portafortuna????

    RispondiElimina
  3. buon giorno Stef ma grazie per questo bellissimo porta fortuna,oggi avrei proprio bisogno:buona giornata:)

    RispondiElimina
  4. Ciao! Me la regali che l'aggiungo ala vasta collezione di coccinelle che ho a casa?? :D Bella!!

    RispondiElimina
  5. Buondi bella! L'effetto scenico è assicurato e si sa che se si riescono a conquistare gli occhi si conquista anche il cuore e il palato!!! non conosco il cartone ma è bello sapere che c'era una simpatica coccinella in giro quando eravamo piccole, è anche sapere i tuoi ricordi :-) bellissima la tua coccinella e troooppo divertenti queste canzoncine!!! Smack smack

    RispondiElimina
  6. La canzone non la conosco ma la tua cocinella sinceramente invoglia anche me a darle un bel morso! Sei sempre cosi' fantasiosa:-) bacioni

    RispondiElimina
  7. Stefy!!! Ma quanto è simpatica?! E poi sembra buonissima, il burro nei panini dolci ci sta alla perfezione!! :-) C'è un post per il tuo contest sul mio blog, ora commento anche sul post del concorso! Bacioni e buona giornata! :-)

    RispondiElimina
  8. @Mariangela: grazie mille ma è merito anche del corista che spero abbia imparato la canzoncina!!

    @Artù: certo che puoi tenerla come portafortuna e spero te ne porti tanta!!

    @tina: tanta fortuna anche a te allora!!

    @iva: ma certo :)

    @valentina: :)) è bello ritornare tuttew bambine anche con un semplice post vero?

    @ombretta: grazie mille

    @Elisa: non è un pane dolce, è salato ma il burro serve a tenere morbido l'impasto del pane con i cereali. Vengo a prendere il post. un bacione e buona giornata a te

    RispondiElimina
  9. Non ti preoccupare che per Natale avrà sicuramente imparato tutto! Ma poi che fate? girate di casa in casa la sera della Vigilia per allietare le famiglie con un bel canto come si vede fare nei telefilm americani?? Vi ci vedrei bene ;-)

    RispondiElimina
  10. Che trovata carina!!! Davvero molto creativa!

    RispondiElimina
  11. ti stai facendo un bellissimo zoo!
    ma che pazienza che hai!

    RispondiElimina
  12. @mariangela: ma no ci prenderemo un bel teatro, troppo freddo fuori!! un bacione

    @Elisa: grazie

    @nonna papera: ahah è vero, un abbraccio

    RispondiElimina
  13. troppo forte questa coccinella , brava!

    RispondiElimina
  14. non l'ho mai visto questo cartone... vado a vederlo su internet,sono curiosa.. bellissima questa coccinella,complimenti

    RispondiElimina
  15. Che bei cartoni!!!!!!!!!!!!!!!!Complimenti per questa favolosa coccinella!!!!!Buona giornata!

    RispondiElimina
  16. Troppo carina la tua coccinella, dispiace mangiarla!

    RispondiElimina
  17. bellissima,le tue crazioni sono una più bella dell'altra complimenti.ciao

    RispondiElimina
  18. Insomma stai diventando una vera artista in cucina...Bellissima la coccinella!!!
    Dovrei iniziare anch'io a dare forma al cibo...forse i miei bimbi sarebbero invogliati di più a provare
    Bravissima Stefania
    Complimenti per l'impegno e l'amore messo in questa creazione

    RispondiElimina
  19. Eccomi. Avevo indovinato la Coccinella, ma non conosco questa canzone (quando tu guardavi questi cartoni, io andavo già a "morosi"!!!) pensavo a Coccinella di Ghigo Agosti (vai su youtube) da squartarsi!!! Ma non proprio per bambini!!!
    MAGICA anche questo pane è SUPER!!!
    Ti aspetto a Lodi per il mercatino, così facciamo un po' di prove ahahahahahah
    Bacioni

    RispondiElimina
  20. quant'è carinaaa bravissima cara complimenti!!

    RispondiElimina
  21. Io la ricordo!!!!!io vedevo questo cartoon!!! e leggendo la strofa canticchiavo in ufficio con lo sguardo attonito dei miei colleghi! ahahaahahahah Bellissimo pane con questa forma, sei stata bravissima.. smack e buona giornata :-)

    RispondiElimina
  22. Amo i maialini, e coccinella mi piaceva un sacco (mi riferisco al cartone!), i coccodrilli mi stanno più che simpatici... mi sento a tratti tigre e a tratti pecorella: insomma, qui mi sento a casa ^___^

    Baci,
    Tiziana

    p.s. bell'inventiva per la tua coccinella, bravissima

    RispondiElimina
  23. ma sei troppo brava!e che fantasia anche!complimenti alla tua ingeniosita'!

    RispondiElimina
  24. Che dolce la coccinella... e poi porta anche fortuna!!

    RispondiElimina
  25. @Mary: grazie mille

    @Elena: è vecchissimo come cartone, un bacione e grazie

    @laura: grazie mille

    @lù: effettivamente un pò dispiace mangiarla ma se chiudi gli occhi e ti affidi al profumo allora vedrai che morsi!!!

    @dolci e fantasie: grazie mille

    @renata: prova è molto semplice e tu sei bravissima

    @carla: ahaha sono andata ad ascoltare e ho capito il tuo co-co-copccinella che mi avevi scritto di là ahaha, in effetti quella non è molto per bambini!!!

    @tina: grazie mille

    @Claudia: sto immaginando i tuoi colleghi con gli occhi sgranati: MITICAAA!

    @Tì: ahah benvenuta allo zoo :) un abbraccio

    RispondiElimina
  26. @Cinzia: grazie mille

    @ilaria: si e speriamo ne porti tanta a tutti, un abbraccio

    RispondiElimina
  27. Ma dai, pure insettologa!...Adoro le coccinelle! Ma come tu riesca a mangiarle, poi, me lo devi spiegare...crudele che sei...

    RispondiElimina
  28. meravigliose un peccato romperle buona giornata

    RispondiElimina
  29. sei un amore! :) davvero carinissima questa coccinella! bravissima! mi piacciono le forme di pane insolite!complimenti!

    RispondiElimina
  30. che carina e simpatica!
    brava la stefy!

    RispondiElimina
  31. non conosco la canzone e non mi sovviene neanche il cartone animato :-(
    però mi piace quando crei delle cose così carine :-))

    RispondiElimina
  32. Non conosco il cartone animato..ma cercherò notizie sull'enciclopedia youtube!
    Grazie mille del passaggio dalle mie parti e ricambio molto volentieri!
    A presto.
    Sara

    RispondiElimina
  33. Ma queste belle favole con relativo prodotto culinario stavano già nel tuo cuore quando indossavi il vestitino rosa? Tu veramente conforti la mia idea che in ogni adulto c'è un bambino, che è la nostra parte migliore! Ti voglio bene

    RispondiElimina
  34. @Tinny: sono croccanterrime devi provare ;)

    @giovanna: si è vero, ma quando cominci a mnagiarle le finisci in un lampo

    @vicky: grazie mille sei dolcissima

    @carla: grazie :)

    @Housewives: grazie mille

    @Sara: grazie a te per la visita

    @Carla Emilia: eh sì c'erano, magari molte meno di quante ce ne stanno ora. Grazie per le tue parole, te ne voglio anche io

    RispondiElimina
  35. Bellissima Stefania, sei bravissima!!!!!!

    RispondiElimina
  36. Che tenera questa coccinella...è un peccato mangiarla!!!!!

    RispondiElimina
  37. é dolcissima da vedere e sicuramente buonissima da mangiare.
    Ma la per una rana ho speranze... :))

    RispondiElimina
  38. @speedy: grazie mille!!!

    @Cleo: è vero però è tanto buona

    @Edlina: ricordamelo e la preparo :) un abbraccio

    RispondiElimina
  39. Carinissima questa coccinella! Sarà anche buonissima! Ciao

    RispondiElimina
  40. quante idee che frullano nella tua testa! brava...il cartone non lo conosco ...ma addenterei questa coccinella è proprio bella...ciao e buon we

    RispondiElimina
  41. ah ah ah...io non me la ricordo...nemmeno il cartone!!! speriamo che questa coccinella porti fortuna come quelle vere...stupenda e complimenti per le ottime idee che hai sempre!!!

    RispondiElimina
  42. bellissima ricetta stefania.una bellissima idea per i buffet a tema ^.^ grazie e soprattutto grazie per essere passata da me

    RispondiElimina
  43. ma che carina, bravissima hai delle idee fantastiche!!! un bacione

    RispondiElimina
  44. Bravissima >Stefania davvero simpatica questa coccinella, sei davvero molto originale nelle tue creazioni!!!Un abbraccio!!!

    RispondiElimina
  45. Bravissima Stefania, è troppo carina!! complimenti

    RispondiElimina
  46. mia madre adora le coccinelle, la mia casa è piena di coccinelle di vai tipi : adesivi , calamite , in ceramica , in argento....
    ed infatti ho in proposito di prepararle una torta a forma di coccinella per il compleanno ; la tua coccinella è stupenda , oltre che gustosa, sei stata bravissima , baci

    RispondiElimina
  47. Me la ricordo troppo Coccinella, la guardavo anch'io sulla mitica tele nord che era l'unica che a quei tempi dava i cartoni animati giapponesi, Lamù per prima!

    RispondiElimina
  48. Oh how very clever and inspiring.

    RispondiElimina
  49. Che bella idea ,mi piacerebbe crearla x i miei guerrieri....Un bacione

    RispondiElimina
  50. Ma quanto è carina, bellissima idea!!!
    Baci

    RispondiElimina
  51. E chi ti batte a te in quanto a fantasia ed inventiva??....ora pure la coccinella!!!
    Troppo brava! :)
    Baci

    RispondiElimina
  52. Stefania , vaya una tortuga más guapa!!! Eres una artista nata!!! El día 2 vienen los niñinos que te dije y les voy a preparar los cerditos, ya los verás publicados, te aviso. por cierto, me encantaría ver tus recetas en castellano. Si pones un traductor, es gratis, te lo agradecería. Besinos.

    RispondiElimina
  53. e' carinissima!!! sei a dir poco geniale!!!!! ;-)))

    RispondiElimina
  54. Bau! Sono bellissima!!! Se i miei padroncini le facessero... me le sgranocchierei tutte! =)
    Bau bau, mi iscrivo al tuo blog!
    Mirty (barboncina in cucina)

    RispondiElimina
  55. Ogni giorno ne inventi una nuova, impossibile starti dietro :-)) Bacio SILVIA

    RispondiElimina
  56. ha ragione Silvia, impossibile star dietro alla tua fantasia Stefania! un bacione grosso, passa un sereno weekend, ci sentiamo presto(come puoi immaginare ho tante cose da seguire ma poi tirerò un pò il fiato, ti telefonerò la prossima settimana...)Un abbraccio...

    RispondiElimina
  57. Ma che carina! Bravissima tesoro, come sempre!
    Buon we.

    RispondiElimina
  58. @molly: grazie mille

    @grazia: il cartone adesso lo ridanno i soliti piccoli canali locali e con puntate un pò in ordine sparso...ahahah grazie per le tue parole

    @pam: eh il cartono è molto poco conosciuto però è molto simpatico. Grazie e spero che porti tanta fortuna anche a te

    @veronica: grazie a te, un abbraccio

    RispondiElimina
  59. @Angela: grazie mille

    @rossella: grazie, un abbraccio

    @puffin: grazie cara

    @pasticciona, allora devi farle anche questo pane, ne sarà contenta

    @Tinny: ahah è vero la prima è stata lamù, io mi ricord che leggevo i fumetti di Lamu sul corriere dei piccoli, bacioni

    RispondiElimina
  60. @shaheen: thanks

    @lidia: prova è facilissima da fare

    @laura: grazie

    @assunta: grazie mille

    @labidù: gracias voy a probar el traductor

    RispondiElimina
  61. @monia: grazie mille

    @mirty: bau e benvenuta

    @silvia: ahah dici? ma anche tu non scherzi a inventiva. bacione

    @tina: buongiorno e buon weekend a te

    @Chiara: immaginavo, ti auguro un fine settimana se non sereno almeno di riposo. Un abbraccio forte

    @miranda: grazie mille, un abbraccio

    RispondiElimina
  62. Ne hai di fantasia, complimenti !
    Mandi e buona domenica

    RispondiElimina
  63. Non ricordo il cartone animato.
    Ma come scrivi i cartoni animati passati sono molto diversi da quelli di oggi.
    Complimenti per la coccinella e molto graziosa.

    RispondiElimina
  64. E' bellissima , complimenti Stefania. Buon fine settimana Daniela.

    RispondiElimina
  65. me la ricordo benissimo questa fantastica coccinella, bacio SILVIA

    RispondiElimina
  66. Sono d'accordo nel preparare ai bambini merende sane. In questo modo si cresce educati al buon cibo.
    Il tuo pane è delizioso! Un bacio

    RispondiElimina
  67. Non conosco la canzoncina ma so che stai facendo un ottimo lavoro con tuo figlio! Splendida educazione alimentare!!!

    RispondiElimina
  68. Molto carina la tua coccinella e soprattutto tanto buona. Complimenti.

    RispondiElimina
  69. che deliziosa questa coccinella ! Buon we cara, un bacione...

    RispondiElimina
  70. tesoro non conosco questo cartone ma la tua sensibilità si evince dalla queste righe ... splendida poi la creazione:* ti abbraccio stefy:*

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...