Se ti piace il mio blog clicca qui

mercoledì 11 gennaio 2012

Tegamata di Pitigliano

©http://nuvoledifarina.blogspot.com.Oggi volevo proporvi questo spezzatino tipico di un piccolo paese toscano che si trova nella provincia di Grosseto, Pitigliano; questo è un paese che io conosco molto bene perchè si trova molto vicino al paese dove sono vissuta fino a pochi anni fa, è molto bello perché, come anche altri paesi lì attorno, si erge su una rupe di tufo ed è circandato da 3 burroni. Per chi volesse visitarlo, Pitigliano si trova a sud-est della Toscana, quasi sul confine tra questa regione e la regione Lazio; io consiglio di andarci per San Giuseppe per assistere alla torciata, la festa di addio all'inverno: pochi giorni prima della festa viene issato un pupazzo di canne che rappresenta l'invernaccio e la sera del 19 marzo dei figuranti vestiti con il saio risalgono per la via di accesso al paese e depongono le loro torce accese alla base del pupazzo per creare un falò; al termine si può prendere un pò di cenere e portarla a casa come segno di buon auspicio. Ma passiamo alla ricetta molto ricca di gusto:


per la tegamata occorrono:

800 gr di spezzatino di manzo
600 gr di patate
500 gr di pomodori pelati
1/2 bicchiere di vino rosso
1 cipolla
1 carota
1 rametto di rosmarino
qualche chiodo di garofano (io non l'avevo e ho messo bacche di ginepro)
olio extravergine di oliva
sale, pepe
La ricetta si prepara la mattina per la sera in quanto la carne deve marinare; iniziamo quindi dalla marinata che si fa con il vino rosso, la carota grattugiata, la cipolla grattugiata o tagliata molto finemente, il rosmarino e i chiodi di garofano. Mettiamo la carne nella marinata e conserviamo in frigo per almeno 12 ore.
Togliamo la carne dalla marinata senza buttar via quest'ultima. prendiamo una casseruola e scaldiamo l'olio e facciamo colorire la carne; mettiamo a questo punto nella pentola anche la marinata e cuociamo a fiamma viva fino a che non raggiiunge il bollore chiudendo la casseruola con coperchio. Nel frattempo passiamo al setaccio i pomodori pelati eversiamo nella nostra pentola in ebollizione, regoliamo di sale e pepe e proseguiamo la cottura per circa 2 o 3 ore aggiungendo acqua calda se necessario. Circa 30 minuti prima del termine della cottura, aggiungiamo le patate tagliate a tocchetti. Questo è un bel piatto ricco da servire caldo; la preparazione è breve ma la cottura è lunga, comunque consiglio di trovare il tempo per prepararlo almeno una volta per riscoprire piatti della tradizione contadina e per gustare qualcosa di veramene delizioso perchè alla fine la carne si scioglie in bocca.


41 commenti:

  1. Molto succoso questo piatto... l'ideale per una sera d'inverno

    RispondiElimina
  2. Con una bella polenta fumante?
    Bellissima tegamata, cara Stefania!!!
    Bacioni

    RispondiElimina
  3. Non conosco il paesino ma dev'essere incantevole!!quasi come questa tegamata!!!!!!magnifica!Baciii

    RispondiElimina
  4. Stefania che fame che mi fai venire anche se sono solo le dieci e sto in pausa caffè :-)
    Mi piace la tradizione di dar fuoco all'inverno non la conoscevo!!

    Un abbraccio

    RispondiElimina
  5. Ci son stata!!!!! è troppo carino!!!! Ottimo invece questo spezzatino con le patate.. baci e buona giornata :-)

    RispondiElimina
  6. la tegamata è ottima.
    pitigliano la conosco perchè c'è stata mia figlia un anno fa per capodanno e abbiamo cercato info sul web. a lei è piaciuta moltissimo.

    RispondiElimina
  7. @Mary: grazie

    @Iva: si è vero, bello avvolgente

    @carla: direi proprio di sì, io adoro la polenta per fare scarpetta!!

    @yrma: è molto incantevola, se ti capita di andare in Toscana, facci un salto

    RispondiElimina
  8. @mariangela: io invece la conoscevo coem tradizione celtica, poi l'ho scoperta anche in tanti paesi italiani, un abbraccio

    @claudia: carino vero? un bacione

    @grEAT: è uno di quei posti dove sembra che il tempo si sia fermato; un abbraccio

    RispondiElimina
  9. Complimenti Stefania...io adoro lo spezzatino e il tuo è ottimo!!!!
    Ci sarebbe sempre bisogno di un pò di cenere portafortuna!!!!!
    Bacioni

    RispondiElimina
  10. Grazie per questa gustosa e ricca ricetta, che è quasi simile allo spezzatino con patate che preparo io, ma che da oggi arricchirò con rosmarino e i chiodi di garofano! ;-)
    Baciotti!!

    RispondiElimina
  11. @renata: hai ragione, se capito da quelle parti ne prendo un pò anche per te. un bacione

    @assunta: è bello vedere quanto le ricette tradizionali di tutta italia si assomiglino. Un bacione

    RispondiElimina
  12. Bel piatto ricco della Toscana, che saprei già abbinare con uno dei fantastici vini rossi che quella terra spettacolare ci offre!

    RispondiElimina
  13. Grazie x l'excursus su Pitigliano!
    che spezzatino invitante! brava Stefy!

    RispondiElimina
  14. E' molto simile allo spezzatino... ha un aspetto squisito. Ideale per la scarpetta tutto quel buon sughetto!
    Non avevo mai sentito parlare prima di tegamata. Mi devo aggiornare un po'!
    Ti mando un abbraccio e ti auguro una buona giornata.

    RispondiElimina
  15. @Artù: io ci vedrei bene un bel morellino e tu?

    @micol: prego :)

    @ilaria: si c'è un bel pò da scarpettare, un abbraccio e buona giornata

    RispondiElimina
  16. le ricette della tradizione contadina sono una garanzia assoluta e questo piatto ne e' la dimostrazione,hai ragione almeno una volta bisogna provarla

    RispondiElimina
  17. Posso fare solo dei versi di apprezzamento???

    RispondiElimina
  18. Ciao carissima ma sai che conosco bene Pitigliano perche'ho dei parenti che hanno la casa li e' davvero uno stupendo paese della Toscana e si mangia divinamente!!!Questo piatto e' ottimo lo faccio spesso anche io!!!Bacioni!!!

    RispondiElimina
  19. @Cinzia: hai ragione, la tradizione contadina da piatti che non deludono mai

    @Tinny: yes sono ammessi

    @Rossella: allora sai di che bontà parlo, un bacione

    RispondiElimina
  20. buonissima ricetta come sempre cara!!! ciao!!!

    RispondiElimina
  21. Che gustoso piatto di tradizione ci presenti, brava! Grazie del idea della nuova rubrica ma non è ancora il momento...per ora ho modificato i nomi di due pagine sul mio blog: 1.Ricette dal mondo e 2.Profumo da forno dal tutto il mondo.Ciao, baci

    RispondiElimina
  22. questo spezzatino deve essere molto saporito e mi va bene la tua versione con il ginepro perche' non ho molta simpatia per i chiodi di garofano. baci

    RispondiElimina
  23. @pam: grazie mille

    @Emily: grazie, vengo a sbirciare le tue nuove pagine. Un bacione

    @Ombretta: si molto saporito, un baciotto cara

    RispondiElimina
  24. Che ricco piatto!!!!!!!!!!!Brava!

    RispondiElimina
  25. io adoro la toscana, tutta!! amo i toscani, così "alla buona" , simaptici e sorridenti, amo i paesaggi toscani, amo i cibi toscani, amo il loro accento. Quindi sono sicura che amerò anche questo piatto!! Io in Toscana ci andrei anche adesso...ihih!!

    RispondiElimina
  26. YUMMO..Thanks for the recipe..This looks mouthwatering..I have bookmarked it..

    Aarthi
    http://yummytummy-aarthi.blogspot.com/

    RispondiElimina
  27. Che magnifico piatto, così ricco di sapore e tradizione :)
    Ci tenevo ad invitarti al mio primo contest "A prova di bimbo". Ti lascio il link:

    http://diariodicucina.blogspot.com/2012/01/prova-di-bimbo-il-mio-1-contest.html

    Un bacio e buona serata

    RispondiElimina
  28. wow! ho un po' di toscana nelle vene :D lo faccio anche io così eccetto il pepe! è buonissimo! non ricordo di essere mai stata a Pitigliano, ho visitato spesso la Toscana,partendo da Roma,tutte le feste patronali sono belle e interessanti da vedere secondo me..sono capitata in un paesino nel Lazio, anni fa, ci piaceva girare per feste e sagre varie e siamo stati coinvolti in una sorta di tombola all'aperto, tra musiche e balli..divertentissima! un vero spasso!..la tombola delle bestie! giuro! si chiamava così..si vincevano animali ihihi! il nostro pensiero era se avessimo davvero vinto un maialino o una capretta come avremmo fatto :D ciao cara baci!

    RispondiElimina
  29. @Laura: grazie mille

    @erika: e se non sbaglio sei stata in vacanza lì proprio poco tempo fa..un abbraccio

    @aarthi: thanks

    @letizia: parteciperò volentieri, vengo subito a vedere le regole

    @vicky: mi immagino la capretta o il maialino a passeggio per il centro di Napoli

    RispondiElimina
  30. Ciao, anche io preferisco la tua versione, deve essere molto buono e gustoso!!!

    RispondiElimina
  31. Brava,uno spezzatino decisamente gustoso!Ciao

    RispondiElimina
  32. Stefy....direi che il morellino ci sta benissimo! Anche un buon rosso di montalcino...non mi dispiacerebbe!

    RispondiElimina
  33. wowwwwwwwwwww che gusssssto!!! bravaaaaaaa ^-^

    RispondiElimina
  34. Deve essere veramente squisito questo piatto!
    Baci

    RispondiElimina
  35. @Valeria: grazie mille

    @Artù: sto imparando ^^ ora la domanda è arriverò mai ai tuoi livelli?

    @monia: grasssssieee

    @miranda: grazie, bacioni a te

    RispondiElimina
  36. lo so rischio di essere ripetitiva ma sei bravissima nel preparare delizie!!!!

    RispondiElimina
  37. @Tina: grazie

    @isabella: grazie mille

    RispondiElimina
  38. ti ricordi bene, cara stefy!! un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ;) ho ancora memoria, la vecchiaia è lontana!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...