Se ti piace il mio blog clicca qui

lunedì 2 luglio 2012

Cucina regionale giuliana: Palatschinken

©http://nuvoledifarina.blogspot.it Il trenino alimentare del nostro progetto regionale continua a proseguire incurante del caldo, proseguiremo ancora con altri due appuntamenti oltre questo dopodiché ci daremo l'arrivederci con la rubrica a settembre. Ma prima di passare ai saluti visto che ci sono ancora tantissimi giorni di tempo, andiamo a vedere cosa c'è di buono nelle nostre tavole, e visto che siamo in estate e che il caldo ci fa prediligere più i dolci per avere energie extra, il tema di oggi non poteva che essere dolcezze estive. Il nostro viaggio vi farà vedere cosa c'è di buono in Italia tra dolci al cucchiaio e non, fruttoso o cremosi, insomma un bel viaggio nel gusto:


CALABRIA: Crema Reggina di Rosa ed Io
SICILIA: Biancomangiare di Cucina che ti Passa 
TOSCANA: Panna cotta all’amarena di Non Solo Piccante 
LOMBARDIA: Crema del Lario di L’Angolo Cottura di Babi 
VENETO: Rosada veneta di Semplicemente Buono 
PIEMONTE: Crema frèida e amaret di La Casa di Artù 
EMILIA ROMAGNA: Zuppa inglese di Zibaldone Culinario 
TRENTINO ALTO ADIGE: Budini alle albicocche di A Fiamma Dolce 
PUGLIA: Coppette di ricotta e amarene di Breakfast da Donaflor 
LIGURIA: Bonetto giancomangià di Un’arbanella di Basilico 
UMBRIA: Crema pasticcera al Caffè di 2 Amiche in Cucina
ABRUZZO: Lattacciolo di In cucina da Eva  

e qui da me FRIULI VENEZIA GIULIA: Palatschinken
(post in dialetto e sotto in italiano)



A Trieste le palacinche xe dolci boni per tutte le stagioni, basta cambiarghe el ripien; mi le preferiso in estate perche le xe dolci sai boni e sai facili de far e i xe anche ottimi per una gustosa ricetta.Le palacinche xe rivade a Trieste sotto l’impero Austro-Ungarico. Le palacinche difati xe de origine ungherese e se le trova in tuti i paesi del’est dove che xe rivado l’impero Austro-Ungarico.
Le palacinche xe simili alle crepes francesi, tradizionalmente le vien portade in tola con el ripien de marmellata de frutti de stagion fatta in casa, in sto periodo per esempio le xe ottime de magnar con la marmellata de zariese o de susini e in inverno con miel e noxe. Una version più moderna de sto dolce xe fata metendo come farcia la Nutella ma anche se vado mata per la crema de cioccolata me piasi de più magnarle con la marmellata.
Per far le palacinche servi pochi ingredienti
 
150 gr de farina 00
250 ml de latte
2 ovi + 2 rossi
1 cuciar de zucchero
1 pizigo de sal
Burro
Marmellata (mi de susini)
Zucchero a velo
In una terrina picia battemoi ovi, i rossi, el zucchero e el sal, dopo zontemo el latte a temperatura ambiente a filo e per ultima la farina tamisandola. Dovesi vignir fora un impasto bastanza liquido che ne servirà per far le palacinche. Ciolemo una padella e femo squaiar una noxe de burro, dopo metemo un poco del composto e cusinemo de tute due le parti come con la fritaia e dopo tignimop de parte fina a quando sara de servir.
Quando volemo portarle in tola riempimole con la marmellata che ne piasi de pi e chiudemole; esisti due modi per chiuderle, alla triestina, che saria a sigaro e alla slava, cioè a ventaglietto con 4 strati piegadi con la farcia in ogni strato. Le palacinche pol esser servidecol zucchero a velo o con un ciuffo de panna montata freschissima, tuti pol sceglier come magnarle.


IN ITALIANO:
A Trieste le palatschinken o palacinke sono dolci un po' per tutte le stagioni basta variarne ovviamente il ripieno; io le amo molto di più in estate perchè sono dei dolci golosissimi che si fanno in breve tempo, e sono ottimi anche per una golosa ricetta. Le palacinke sono arrivate a Trieste sotto la dominazione dell'impero austro-ungarico, questo è infatti un dolce di derivazione ungherese, e a tutt'oggi si possono ritrovare le palacinke in tutti i territori dell'est in cui l'impero austriaco si è espanso.
Le palacinke sono paragonabili alle crepes francesi, vengono portate in tavola tradizionalmente ripiene con marmellata fatta in casa con frutti di stagione, in questo periodo per esempio sono ottime da gustare con marmellata di ciliegie o di susine e in inverno con del buonissimo miele e noci. Una modernizzazione di questo dolce viene fatta spessissimo ricorrendo all'uso, come farcia, della ben nota e amata da tutti Nutella, ma benché io sia golosissima della crema di cioccolata, le palacinke le amo molto di più con la marmellata.
Per fare le palacinke occorrono pochissimi ingredienti:

150 gr di farina 00
250 ml di latte 
2 uova + 2 tuorli d'uovo
1 cucchiaio di zucchero 
un pizzico di sale
burro 
marmellata (io di susine)
zucchero a velo
In una ciotola si battono le uova e i tuorli con lo zucchero e il sale, si aggiunge poi il latte a temperatura ambiente versandolo a filo e per ultima si aggiunge la farina setacciandola. Con questi ingredienti si otterrà un composto piuttosto liquido con cui andremo a formare le palacinke. Prendiamo un padellino e facciamoci sciogliere una noce di burro, poi versiamo con un mestolino piccolo un po' del nostro composto e facciamo cuocere come per le frittate su entrambi i lati, teniamo da parte fino al momento di servire.
Quando vogliamo portarle in tavola, allora riempiamole con la marmellata di nostri gusto e chiudiamole, per chiudere esistono due metodi: alla triestina, che prevede una chiusura a sigaro, e alla maniera slava che prevede una chiusura a ventaglietto in quattro strati, dove ogni strato viene opportunamente farcito.
Alla fine le palacinke si possono spolverizzare con zucchero a velo, o essere accompagnate da un ciuffone di panna montata freschissima, a ognuno la scelta di come gustarle.

49 commenti:

  1. Buongiorno
    Per me la chiusura alla slava....
    a ventaglietto mi sembra più ricca e carica di marmellata ma facciamone uno anche di nutella
    Insomma questi palatschinken(spero di sverlo scritto giusto) sono davvero invitanti
    Complimenti Stefania!!!!!!!!!!!!
    Buona settimana

    RispondiElimina
  2. Eh....come non amarle!!!!!!Ne faccio scorpacciata quando vado in Austria (lì si chiamano ancora Palatschinken mentre in Germania assumono diversi nomi)ma..il risultato non cambia: sono squisite!!E tu le hai fatte meravigliosamente bene amica mia!!!!Me le immagino con la tua marmellata di ciliegie *_* Un bacione!!!!!

    RispondiElimina
  3. Ossignur con la confettura di susine!!! chissà quanto saranno buone.. In effetti son simili alle crepes! baci e buon lunedì .-)

    RispondiElimina
  4. adoro la confettura di susine.. chissà che bontà.. ciao cara!!

    RispondiElimina
  5. Ma sai che il nome mi aveva davvero incuriosito, non immaginavo proprio cosa potesse essere questa dolcezza .... ora che lo so...non me lo dimenticherò, se dovessi capitare da quelle parti ne ordinerò almeno un paio, con marmellate diverse,sai che mi piacciono da impazzire!!!

    RispondiElimina
  6. Ne mangerei a quintali se potessi!!!
    Bella ricetta!
    tanti saluti.
    Inco

    RispondiElimina
  7. Questa volta ero preparata, le avevo assaggiate (ampiamente, direi!) in Austria e sono buonissime, le tue sono perfette, irrinunciabili con la nutella ma altrettanto interessanti con la confettura di susine! Grazie mille e buonissima settimana!

    RispondiElimina
  8. probabilmente arrivo tardi....ma una la mangerei volentieri.....un bacino stefy

    RispondiElimina
  9. Brava Sister!!!
    Un bel dolce che tira sù con questo clima ci vuole proprio!!!
    Bacioni

    RispondiElimina
  10. mmmm buone! mi ricorda le screppelle!! complimenti ciao da Eva!

    RispondiElimina
  11. Inutile dirti che continuo a leggere l'italiano!! mi piace tantissimo!! molto goloso!! buona giornata! bravissima come sempre!

    RispondiElimina
  12. Buonissime però le vere rimasugli del vecchio impero non ci sono tante uova si avvicinano allora troppo all'omlette francese.
    Per il quantitativo indicato, io faccio la pastella non troppo densa in modo che si sparga mel padellino più facilmente, uso soltanto 1 uovo completo.
    D'altra parte ogni cuoca aggiuge o leva qualcosa nel tramandare la ricetta.
    Provala fare cosi vedrai che è più leggera almeno a me piace cosi e la riempio con salsa di pomodoro densa oppure con spinaci passati al burro ed un pò di ragù oppure con la marmellata strettamente di albicocca.
    Sai io sono bilingue e queste le mangio da quando sono nata gnam gnam
    Un abbraccio buona settimana.

    RispondiElimina
  13. PS.
    Le vere Palatschinke dicono sono nate in Ungheria ma anche la Romania aveva le sue, erano ripiene di carne avvolte a forma di fagottino e poi immerse nella panna acida tiepida e cosparsa da paprika dolce.

    RispondiElimina
  14. Buoniiiiiii, come sono golosiiii!!! Che acquolina!!!complimenti cara Stefania
    ciaooo e buon pomeriggio ::))

    RispondiElimina
  15. ciao carissima...beh...queste palatschinken, come le chiudi e chiudi...sono sempre una golosità unica! con nutella o marmellata...sono uno spettacolo!
    un bacio grande e buona settimana

    RispondiElimina
  16. mmm, golosissimi questi! con questa sezione "dolci" ragazze mi state facendo venire una fame.. ! baciotti

    RispondiElimina
  17. Buonissimi! ma lo sai che li avevo sempre mangiati con un altro nome? in sud america (sicuramente tradizione importata da qualche colono) li chiamano Panchecas ed è la stessa ricetta che ha mia mamma nel suo quadernino. buonissime in qualsiasi modo le si voglia chiamare slurp!


    Baci!
    Lucia e Vanessa :-)

    I SAPORI DI CASA MIA

    RispondiElimina
  18. Stefyy che ricettina tesoro!!!splendida bravissima!buona settimana cara

    RispondiElimina
  19. Ma che bella ricettina!!!!! Buon inizio settimana!!!

    RispondiElimina
  20. mio figlio adora le crepes, proverò a preparargli questa tua ricetta,baci

    RispondiElimina
  21. buone con la marmellata di susine!! la faceva la nonna! mai fatto crepes cn marmellata sai? un abbraccio cara!

    RispondiElimina
  22. leggo ora il tuo commento sul mio blog O.o si!! li feci tempo fa anche io con il licoli! mi pare te lo scrissi sotto il tuo post! ciaooo

    RispondiElimina
  23. mi stanno scappando molte belle ricette...con questo caldo è un disastro!

    RispondiElimina
  24. golosissime!! mai assaggiate con la marmellata di susine, sicuramente sono un dessert goloso per tutte le stagioni!!!
    A presto

    RispondiElimina
  25. Questo dolce l'ho assaggiato in slovacchia, in un bel castello vicino a Bratislava, in un pomeriggio di sole, affacciata sul Danubio... che piacere ricordarlo con te! Un bacio grande

    RispondiElimina
  26. Appena ho visto la foto pensavo fossero delle crepes infatti, e sono buonissime! Già le immagino piene di Nutella o marmellata..che bontà..e come ne vorrei una qui adessoooooooo!!!
    Un bacione tesoro!

    RispondiElimina
  27. @renata: anche per me sono le più golose!!

    @yrma: non sapevo avessero un altro nome lì

    @claudia: buonissimissime sono!!

    @elena: si si te lo assicuro

    RispondiElimina
  28. @artù: effettivamente il nome era un pò indecifrabile vero?

    @inco: grazie mille

    @babi: ahaha la prossima volta mi impegnerò di più ;)

    @stefy: c'è sempre posto a tavola :)

    RispondiElimina
  29. @carla: grazie sister

    @eva: non conosco le screpelle, mi documenterò

    @giulia: oramai lo so che prendi la scorciatoia ^^ un bacione dolcissima

    @edvige: ehs i so che vanno meno uova, ma questa è la ricetta di famiglia e non me la sono sentita di andare a variarla, in nfin dei conti come tutte le cose del passato ogni famiglia ha la sua personalizzazione. Ti ringrazio comunque tantissimo per la precisazione, un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti avevo detto che poi ognuno leva o aggiunge è insito nella cuoca e questo fa la differenza.Ho una vecchia ricette ungherese di quelle con la carne se vuoi te la passo io non l'ho mai postata ma tu sei più brava di me nella descrizione
      Un abbraccio

      Elimina
    2. grazie passa pure, ma per postarla aspetto che la metti tu, mi farebbe molto più piacere così. un abbraccio

      Elimina
  30. Tesoro mio con la tua confettura devono essere buonissime! Le proverei anche con la mia di frutti di bosco !

    RispondiElimina
  31. @bruna: grazie mille

    @milena: ti confesso che sono buonissime anche senza ripieno ;)

    @luisa: eheh siamo state tentatrici oggi

    @lucy: ma dai, ma che bello!

    RispondiElimina
  32. Non sai quanto mi piacciono! Mia madre mi preparava sempre questi dolci, l'avevo dimenticato...Un bacione

    RispondiElimina
  33. ma che belli e chissà che buoni, il nome di questa ricetta mi incuriosiva parecchio...splendida...brava Stefy!!!!!

    RispondiElimina
  34. Pensavo fossero crepes all'apparenza...ma poi ho capito e penso che siano da provare!!!baci

    RispondiElimina
  35. @giovanna: grazie mille

    @tina: ci sei mancata

    @maria: grazie mille

    @2 amiche: provale e fammi sapere

    RispondiElimina
  36. @vicky: ma che bello che questa ricetta è arrivata fin da te, un bacione. Si hai ragione mi avevi lasciato il messaggio, ma è stato troppo bello vederli

    @cristina: si hai ragione questo caldo ci tiene lontanissime dai blog e dai pc

    @semplicemnte buono: provale sono ottime

    @carla emilia: che bei ricordi

    RispondiElimina
  37. che buone mamma mia!!! una ne è avanzata???

    RispondiElimina
  38. A me il ventaglietto pluristratificato con la marmellata mi piace di più!!! Arrivo tardi, tardissimo, ma arrivo a assaggiare questa meraviglia!!!

    RispondiElimina
  39. Che bontà! Semplici e golose....assolutamente da provare!
    Ciao! Buona giornata!

    RispondiElimina
  40. Evviva le palatschinken!! Evviva il dialetto!! Evviva la nostra bella regione!!! E brava Stefania!!!

    RispondiElimina
  41. @vale: allunga una mano e te le passo, tanto Trieste e Torino sono vicinissime no? ;)

    @nani: la tua confettura di frutti di bosco me la sogno la notte!!!

    @Vele: grazie

    @ornella: a me mia nonna, leri era una maga con la pasta sfoglia

    RispondiElimina
  42. @elena: grazie mille

    @emi: se provi fammi sapere

    @elena: ce ne sono ancora tantissime in frigo

    @elly: golosona anche tu vedo

    RispondiElimina
  43. @emanuela: grazie mille

    @lory: concordo con te ^^

    RispondiElimina
  44. Wow!!! Sono fantastiche!!! Sembrano davvero delle crepes... ne voglio una anch'io... :-)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...