Se ti piace il mio blog clicca qui

venerdì 4 settembre 2015

Pan brioche al karkadè



Pan brioche al karkadè


©http://nuvoledifarina.blogspot.it Ho avuto l'opportunità di scoprire una farina davvero super, si chiama Wellness di Cerealia ed è davvero deliziosa; è più ricca di fibre (5gr ogni 100 gr di farina), ha un gusto più ricco e è più digeribile delle tradizionali farine non contenendo il tegumento esterno del chicco di grano ma solo la parte interna, cosa che riduce il contenuto di lignina. Ho usato una farina così deliziosa per fare un goloso pan brioche da gustare servito assieme ad una crema pasticcera; il pan brioche è profumato al karkadè, una bevanda che io adoro soprattutto in estate e ho servito in piatti monoporzione cercando di creare in versione dolce le linee del padiglione degli Emirati Arabi all'Expo 2015, uno dei più belli in assoluto secondo me.
Il dolce è facile da fare, le tempistiche sono un pò lunghe, come per tutti i lievitati, ma ci lasciano ampio respiro di organizzarci la giornata nei buchi delle lievitazioni.





Ingredienti per un pan brioche:


300 gr di farina manitoba
200 gr di farina Wellness Cerealia
300 ml di  latte
80 gr di zucchero
80 gr di burro ammorbidito a temperatura ambiente
12 gr di lievito di birra
3 uova
2 cucchiai di fiori di karkadè

Procedimento:


Bolliamo il latte, poi lasciamolo intiepidire mettendo in infusione i fiori del karkadè; quando il latte è tiepido, preleviamo dalla quantità totale mezzo bicchiere, aggiungiamo un cucchiaino di zucchero e sbricioliamoci il lievito di birra e lasciamo che questo si riattivi per 10 minuti.
Setacciamo le farine e disponiamole a fontana sulla spianatoia; al centro mettiamo lo zucchero, 2 uova leggermente battute, il burro ammorbidito e tagliato a tocchetti e il lievito di birra. 
Impastiamo aggiungendo il latte, filtrato dai fiori, poco alla  volta. Lasciamo lievitare fino al raddoppio.
Riprendiamo quindi il nostro impasto, lavoriamolo di nuovo con le mani e mettiamolo in uno stampo da plumcake, spennelliamolo con l'uovo rimasto e lasciamolo lievitare di nuovo per un paio di ore. Quindi cuociamolo in forno per 35 minuti circa a 180°C.

Una volta cotto, lasciamo raffreddare completamente il pan brioche prima di sformarlo, quindi tagliamolo a fette e portiamolo in tavola accompagnato da una nostrana crema pasticcera. E' una vera goduria.




11 commenti:

  1. Bellissima idea!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  2. Non conoscevo anch'io questa farina né la ricetta impiegata, sicuramente buonissima!!!!

    RispondiElimina
  3. Mai provato niente del genere, mi hai molto incuriosita, devo proprio segnarmi la ricetta

    RispondiElimina
  4. Forte! Mi intriga insaporire il pane con un infuso. Bella ricetta.
    Un abbraccio e buon fine settimana

    RispondiElimina
  5. Hai ragione la procedura è naturalmente lunga, ma viene proprio voglia di fare questo dolce e gustarselo a colazione. Buon fine settimana.

    RispondiElimina
  6. ottima ricetta da provare... grazie

    RispondiElimina
  7. Buonissima questo pan brioche, voglio provare a farlo anche io....! mmm l'adorooo

    RispondiElimina
  8. Complimenti Stefania, una delizia questo pan brioche, che profumino deve avere!!!

    RispondiElimina
  9. Adoro il pan brioche, poi questa versione è veramente interessante!! Devo provarla :P

    RispondiElimina
  10. Brava che sei! Sarà sicuramente un ottimo pan brioche...ciao a presto

    RispondiElimina
  11. Non conoscevo questo tipo di farina dal pan brioche che hai fatto sembra buonissima sicuramente d provare

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...